top

Estate e dintorni

Il SIC “Torbiere di Danta”

Il SIC IT3230060 “Torbiere di Danta” ha una estensione di circa 200 ha ed è ubicato ai limiti settentrionali dell’area dolomitica, su un promontorio che si stacca dal Gruppo delle Dolomiti di Sesto, proteso sulla valle del Piave e racchiuso a Nord-Est dal torrente Padola e a Sud-Ovest dal torrente Ansiei. L’altopiano al cui margine sorge l’abitato di Danta raggiunge una altitudine massima pari a 1.661 m.

Il complesso delle torbiere di Danta, insieme a quello della zona di Coltrondo in Comelico, rappresenta per numero di specie rare presenti, qualità delle cenosi e stato di conservazione uno dei siti di maggior rilevanza naturalistica e di interesse floristico-vegetazionale della regione Veneto. La sua relativamente recente conoscenza (anni ’90) lascia inoltre spazio a nuove possibili acquisizioni.

All’interno del SIC si riconoscono più biotopi torbosi tra loro distinti anche se a volte collegati da una rete di impluvi ed ambienti umidi di minor importanza. Tre sono le aree particolarmente significative per dimensioni e complessità ecologica. Una quarta torbiera di straordinario valore naturalistico, non è compresa nel perimetro del SIC, ma in quello più esteso della ZPS di recente ridefinizione (IT 3230089 “Dolomiti del Cadore e del Comelico).

top